Paure e Fobie – Don’t Panic

Per qualsiasi animale vivere nella società moderna è come affrontare un viaggio spaziale per esplorare pianeti e civiltà sconosciute. Gli stimoli e le assolute novità raggiungono intensità inimmaginabili se paragoniamo l’ambiente con cui devono relazionarsi (traffico, rumori, spazi ristretti) con quello che è l’ambiente originale e naturale per qualsiasi animale (pace, tranquillità, distese incontaminate).

Il cane, naturalmente, è oramai una certa eccezione e, vivendo da migliaia di anni accanto all’uomo, si è adattato gradualmente al nostro stile di vita. Alcuni dei nostri amici a quattro zampe però non si sentono completamente a loro agio in alcune situazioni al di fuori del loro ambiente domestico o, addirittura, sono intimiditi o stressati anche a casa propria.

I motivi principali possono essere:

Cosa possiamo fare?

Regola numero 1: NON POSSIAMO CAMBIARE IL PASSATO: inutile quindi recriminare eventi accaduti o mancanze e/o traumi.

Regola numero 2: L’arricchimento della vita del cane è fondamentale per rimuovere eventuali problemi e dargli gli strumenti per affrontare tutto in maniera più serena. I giochi di attivazione mentale o il semplice insegnamento di esercizi sono una buona soluzione.

Regola numero 3: Il nostro amico ha uno strumento fantastico che è il NASO. Più utilizza l’olfatto per attività utili (cercare degli oggetti o il cibo che avete nascosto) più aumenta il senso di appagamento e, di conseguenza, migliora l’equilibrio.

Regola numero 4: Se le sue paure sono legate all’ambiente cittadino o domestico è fondamentale programmare due/tre volte al mese delle belle scampagnate o dei veri e propri trekking dove possa vivere la sua natura animale e acquisire consapevolezza sulle sue capacità.

Regole numero 5: Fare parte di un gruppo (una scuola cinofila) che svolge assieme (cani e padroni) un’attività ludica o sportiva qualsiasi (il nuoto, per esempio, ha un effetto “euforico” immediato) è lo strumento indispensabile per aiutare il cane a sentirsi parte di qualcosa vivendo anche attraverso gli altri dei momenti allegri.

Michele Caricato

Caterina Cassola

Lisa Riccotelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...